Francesi in visibilio per il Prosecco al Canevon: due ori @ Gilbert & Gaillard 2018

Nell’edizione 2018 del prestigioso Concorso Internazionale Gilbert – Gaillard due medaglie d’oro: Brut Nature ed Extra Dry al Canevon

 

I francesi sono sicuramente molto nazionalisti, fieri ed orgogliosi dei prodotti della loro terra, in particolare dei formaggi ma soprattutto del loro vino. Fa quindi ancora più piacere quando è il Prosecco D.O.C.G. ad avere un ruolo di primo piano tra i tanti vini in concorso e la giuria sceglie di premiare le cantine che — come al Canevon — attraverso i propri vini esprimono la passione e l’amore verso il territorio di Valdobbiadene.

Dal 1989, il gruppo francese Gilbert & Gaillard si dedica alla promozione e alla rigorosa valutazione del vino in Francia e nel resto del globo curando la redazione e la pubblicazione dell’omonima rivista che, con oltre 167 mila copie, è la seconda testata al mondo nel settore vinicolo.

Una volta l’anno, inoltre, riunisce a Bailly, comune nella regione Île-de-France, nella Francia settentrionale, un panel di esperti per valutare le tante candidature di vini da tutto il mondo al Concorso Internazionale Gilbert-Gaillard; inviati con la speranza di essere tra i più meritevoli e poter entrare nella prestigiosa Guide Des Vins Internacional (Guida Internazionale dei Vini), aggiornata ogni anno.

Il 2018 è un anno importante per la cantina al Canevon che porta a casa ben due medaglie d’oro: i cugini d’Oltralpe hanno infatti premiato il Brut Nature (nome ufficiale, Prosecco Superiore Brut Nature Valdobbiadene D.o.c.g.) e l’Extra Dry (nome ufficiale, Valdobbiadene Prosecco Superiore Extra Dry Docg), assegnando a ciascuno la prestigiosa medaglia d’oro Gilbert & Gaillard. Risultato molto significativo perché per il Brut Nature (in precedenza chiamato Brut Zero) è la seconda medaglia consecutiva dal lancio ed è quindi un’ulteriore testimonianza non solo dell’eccelsa qualità dei vitigni ma anche della bravura della cantina nel gestire il difficile e delicato processo di produzione che permette di ottenere un Prosecco dal residuo zuccherino ridotto al minimo. E non è tutto! Anche per l’Extra Dry è la seconda medaglia d’oro (con la prima conquistata nel 2016) a ulteriore riprova dell’altissimo livello al Canevon.

Brut Nature ed Extra Dry, sono un po’ agli antipodi: se hanno in comune lo stesso colore oro pallido, sentori di frutta bianca nel naso e bouquet floreale, il primo si presenta complesso, ricco di struttura, sapido e molto asciutto mentre il secondo è abboccato e fresco, snello e leggero con marcata dolce zuccherosità. Insomma, che si debbano accompagnare piatti di pesce, formaggi, o dolci delicati oppure solo brindare per festeggiare, per ogni occasione c’è un Prosecco al Canevon premiato con la medaglia d’oro Gilbert & Gaillard.

Per dovere di cronaca, nella collezione Perla, anche il Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Dry aveva vinto la medaglia nel 2016.

 

 

 

 



megasesso, kostenlose pornos